DOLORE ACUTO E DOLORE CRONICO

ALCUNE RIFLESSIONI SUL DOLORE PER APRIRE UNA DISCUSSIONE

Quali sono le differenze fra dolore acuto e dolore cronico?

E quali sono i rischi per il paziente se questi due tipi di dolore sono scambiati oppure confusi e trattati in modo non corretto?.

Parliamo un po’ di dolore cronico facendo notare che  di dolore cronico ne soffrono il 26% della popolazione italiana di cui il 13% è di intensità media e l’altro 13% è di intensità alta.

Il dolore cronico può essere riconosciuto come malattia e non come sintomo? Direi che è molto difficile.

Non si colpisce il meccanismo che origina il dolore ma si cura la sua intensità del dolore

Non essendo possibile prevenire il dolore cronico è necessario dare una corretta informazione corretta ai pazienti ed agli operatori sanitari come medici ,infermieri e fisioterapisti

CONTINUA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...